Ansible, DevOps, Uncategorized

[Ansible] local_action on 127.0.0.1 aka local_hosts

Ansible allows to execute task on the local machine that launch ansible

for do that use the module local_action:

- name: local authorized key
  local_action: shell cat ~/.ssh/id_rsa.pub
  register: local_auth_key
  sudo: false

be very careful to always use sudo: false, because without this, ansible will try to run the command as sudo, and if the local user requires the use of the password, the task will fail.

Link:

Ansible, DevOps, Uncategorized

[Ansible] Resources, Tutorials, examples

Uncategorized

[thucydides] tutorial – example & helpful resources

Uncategorized

[mtasc] type error class not found :

There are many articles related to this type of error.

In my case, unfortunately, it was easier (because i lost a day to resolve).

The project was present in a folder like this:

C:\Users\Morales\Documents\repo_progetti\PROMaster\new_branches\abc-gp-4.3-release\abc-gp-reference-games\abc-single-player-games\1234567890\clients_xxx\my_game_flash

However, when this was brought into a project like this:

C:\Development\PROMaster\new_branches\abc-gp-4.3-release\abc-gp-reference-games\abc-single-player-games\1234567890\clients_xxx\my_game_flash

The problem  disappeared 

I think it is due to the path that becomes too large because there are still folders inside windows and then fails to run as it should.

Uncategorized

[Outlook 2010] Export e Import degli account

Una delle cose più difficile quando si vogliono migrare dei dati da un computer all’altro sono proprio i dati di outlook.

Mentre esiste una procedura interna per esportare le mail, contatt, ecc…, non esiste una procedura per esportare tutti gli account.

E finchè sono due passi la modalità manuale,ma quando diventano 8 la cosa cambia.

 

Per velocizzare il tutto basta seguire questa utile guida:

http://www.ildottoredeicomputer.com/2010/03/importare-ed-esportare-account-in.html

 

Importante: Per facilitare la procedura di import, creare possibilmente un utente con lo stesso nome di quello da cui si stanno esportando i dati.

JAVA, JBoss, Liferay, Uncategorized

[Liferay – Jboss] Settare il time zone corretto

Molto spesso accade che presi dall’agitazione per la messa in produzione del nostro portale, ci dimentichiamo il settaggio della data, che in prima battuta può sembrare banale e in’influente; ma si rivela un boomerang quando dobbiamo poi controllare i nostri log per avere della reportistica corretta senza dover invece starci a scervellare su cosa possa essere successo oppure se quel giorno il server puntava ad un orario più tosto che ad un altro, ancora peggio se quei log scrivono sul DB!.

Bene nel file run.conf (che si trova nella direttory principale dove è presente anche lo start.sh), tra le varie configurazioni è presente questo comando:

-Duser.timezone=GMT

Dovrete cambiarlo in

-Duser.timezone=Europe/Rome

Questo permetterà al server di Jboss di reperire la data correttà non solo al netto del fuso orario, ma anche dell’ora legale.

 

Vi lascio un paio di link per consultazione, dove sono presenti tutte le liste dei time zone tra l’altro:

 

Uncategorized

[Tips] Liferay 5.2.4 & Struts 1.2 portlet

Qui riporto alcune tips, che possono essere utili, soprattutto la prima volta che si approccia a liferay:

Gestiore gli oggetti nella session:

Per salvare un oggetto nella sessione della propria portlet:

request.getPortletSession().setAttribute(“url”,url); (vale sia per il render, che per il proccess action)

Per riprenderlo successivamente nelle pagine:

${pageScope.portletSessionScope.urlHomeAdempienza}

oppure:

${portletSessionScope.urlHomeAdempienza}

 

Utilizzare liferay-ui:message invece di LanguageUtil.get(pageContext, “message.error”)

All’interno di liferay è possibile utilizzare all’interno delle jsp

<%= LanguageUtil.get(pageContext, “message.error”) %>

per visualizzare la chiave “message.error” contenuta nel file di properties che devono mappare i veri messaggi seguendo la specifica I18N

E’ possibile pero anche utilizzare la seguente sintassi:

<liferay-ui:message key=”message.error”/>

Nel caso in cui per esempio il nostro message.error avesse in ingresso uno o più parametri di ingresso per personalizzare il messaggio ad esempio:

message.error = L’errore è {0}

Allora possiamo utilizzare

<liferay-ui:message key=”message.error” arguments='<%= new Object[] {“grave”} %>’  />

 

message.error = L’errore è {0}, contattare {1}

Possiamo allora utilizzare

<liferay-ui:message arguments='<%= new Object[] {“grave”,”help desk”} %>’ key=”message.error” />